Introduzione all'omeopatia© - La terapia e lo studio del rimedio
  • Prenota la tua visita
    (+39 338 7058978)
  • Via Monte Rosa, 51
    20149 Milano (MI)
  • Dal Lunedì al Venerdì dalle 09:00 alle 13:00
    e dalle 14:30 alle 19:30
  • Il Dr. Cenerelli risponde personalmente alle
    telefonate, tutti i giorni dalle 09:30 alle 10:30

Introduzione all'omeopatia© - La terapia e lo studio del rimedio

23/11/2014
Dr. Carlo Cenerelli
INTRODUZIONE

CAPITOLO 8.

Come in natura viene mantenuto lo stato di salute e STUDIO DEL RIMEDIO.

Consideriamo in questa sezione i meccanismi con cui l'organismo mantiene il proprio stato di salute, come reagisce agli stimoli, come reagisce alle situazioni che ne compromettono l'equilibrio, permettendo l'instaurarsi di una malattia e infine come può e come deve essere aiutato farmacologicamente.

Consideriamo una persona nello stato di benessere e libero da sollecitazioni negative. Pur in questa situazione, si verificano in lui continue modificazioni del suo stare. Faccio qualche esempio:

  • La variazione della temperatura dell'ambiente induce degli adattamenti che possiamo riconoscere nel brivido o nella sudorazione, o, in maniera forse più complessa nella decisione di alzarsi e ... indossare un pullover!
  • La variazione della posizione. Il semplice alzarsi da una sedia o coricarsi nel letto influiscono sulla pressione arteriosa e sugli otoliti (piccoli sassolini nella parte interna dell'orecchio che controllano l'equilibrio). Se così non fosse saremmo se non altro vittime della vertigine - e non solo.

E ancora faccio riferimento alla percezione dello stimolo dell'appetito, o alla regolazione del ciclo sonno-veglia, per non parlare del complesso equilibrio ormonale. Pensiamo ai continui mutamenti che si compiono silenziosamente nell'organismo, siano essi biochimici, ad esempio il lavoro del fegato, del pancreas, o dinamici come il pulsare del cuore e l'inspirare ed espirare aria dei polmoni con lo scambio gassoso nel sangue.
Non c'è cellula che non partecipi a questo silenzioso e straordinario continuo mutamento di cui solo occasionalmente abbiamo la percezione e che in natura si conclude con la cessazione della vita.
Così si conferma lo stato di salute ed è consentito all'uomo sano il potersi applicare ai fini superiori della vita come recita il nono paragrafo dell'Organon di Hahnemann.

Nello stato di salute, la Forza Vitale che anima come dynamis il corpo materiale (l'organismo) governa con potere illimitato e conserva tutte le parti dell'organismo in ammirevole ed armoniosa coordinazione vitale, sia rispetto alle sensazioni che alle funzioni, di modo che quello spirito, dotato di ragione, che risiede in noi possa usare liberamente questo strumento vivo e sano per i più alti fini della nostra esistenza.



A cura di Carlo Cenerelli
Medico Chirurgo, Omeopata dal 1968.

Il testo è depositato presso la S.I.A.E. e protetto da Copyright©2014

Il Personal Branding Management del Dr. Carlo Cenerelli è curato da YouBrand S.r.l.: